“Sembra un forte”: l’importanza delle lesbiche butch ed stud nella civilizzazione queer

“Sembra un forte”: l’importanza delle lesbiche butch ed stud nella civilizzazione queer

Sembra conveniente che tipo di il mondo, o come minimo alcune fauna, non riescano a sviluppare a tranne delle etichette. Di quel quale sinon “appiccicano” a determinate categorie di uomini di nuovo donne, e che razza di puntano per racchiuderle tutte in certain grosso complesso ben definitoe nell’eventualita che l’umanita e le connue molteplici sfumature potessero risiedere descritte in una classe sociale…

Accade verso gli omosessuali, assai imprigionati durante una esposizione fisica anche comportamentale precisa (qualora pensiamo ad certi pellicola anni ’80, come, li immaginiamo qualsivoglia sopra grossi baffi, vestiti sopra cotenna), accade addirittura per le lesbiche.

C’e una casta, durante corretto, quella delle butch, o stud, che razza di corrisponde allo convenzione della gay mascolina, con chioma cortissimi, vestita durante jeans larghi anche portati vitalizio bassissima, sneakers oppure scarponcini da faccenda, catene ambrato al colletto ovvero legate appata bisaccia dei braghe, excretion po’ che tipo di andava di moda nei primi anni 2000. Etimologicamente la discorso butch sembrerebbe derivare da butcher, o beccaio, quale nel espressivita statunitense di cammino XX eta significava ed “partner molesto”, ispirandosi verosimilmente al canaglia Butch Cassidy. Quantunque il adatto metodo fosse, logicamente, spregiativo, le lesbiche non ne hanno giammai cosa ragione di disappunto, davanti, ad esempio spiega la graphic novelist Alison Bechdel,

E una bella parola, ‘butch’: La prendo, dato che me la dai. Pero temo di non abitare alquanto mascolina a rivendicarla. Cosicche parte dell’essere butch e avere quell’aura che razza di la circonda.

Succedere identificate come butch, verso molte, ha senso la opzione di abitare di nuovo estraneo: a superficie forma, o razziale, che.

Conformemente l”modello preponderante siamo tutte grasse, disastri della moda, anche i nostri cappelli da baseball ed volte calzoni larghi suggeriscono ai dentisti ad esempio non ci interessa l’auto-preambolo – afferma l’attrice Roberta Colindrez – Eppure non e che siamo trascurate; e che, a difformita, diciamo, degli uomini bianchi invertito che tipo di hanno influenzato l’immagine visiva contemporanea della ‘categoria’, apertamente noi ignoriamo e rifiutiamo rso confini di una grazia sessualizzata ancora mercificata. (more…)

Continue Reading“Sembra un forte”: l’importanza delle lesbiche butch ed stud nella civilizzazione queer